Facebook lancia Quest, un nuovo visore per la realtà virtuale

0

Dopo aver acquistato nel corso del 2014 l’azienda Oculus, Mark Zuckerberg sembra volersi orientare con decisione verso la realtà virtuale. A sostenere le intenzioni del multimilionario, vi è la presentazione di Oculus Quest, un nuovo visore che permetterà di immergersi nel mondo della realtà virtuale senza utilizzare PC, fili o altri dispositivi.

La realtà virtuale da anni ha attirato l’attenzione di videogiocatori ma anche degli addetti ai lavori: dai primi e goffi tentativi degli anni ’90 di ricreare dei mondi virtuali, si è passati però a progetti ben più tangibili degli ultimissimi anni, con per esempio la commercializzazione dell’Oculus Rift (sviluppato dalla stessa azienda) e ai seguenti modelli di visori VR rilasciato ultimamente sul mercato.

Quest sarà lanciato sul mercato con già 50 videogiochi disponibili

Secondo quanto affermato da Facebook Oculus Quest sarà disponibile sul mercato a partire dalla prossima primavera e, già in fase di lancio, saranno disponibili ben 50 videogiochi (di cui uno dedicato al fortunato franchise di Star Wars). Lo stesso Zuckerberg si è però detto ottimista riguardo la possibilità che gli sviluppatori di videogiochi proporranno nei prossimi mesi alcuni prodotti ideati appositamente per il nuovo visore.

Per quanto riguarda il prezzo, come accade spesso per questo tipo di gadget, bisognerà pagare parecchio: si parla di circa 400 dollari, circa il doppio rispetto a Oculus Go.

Quest sarà dunque l’erede di Oculus Rift, uno dei primi dispositivi VR a conquistare una certa credibilità in questo settore. A testimonianza di come il pubblico abbia apprezzato tale prodotto, vi sono i 2,4 milioni raccolti per lo sviluppo grazie a una campagna di raccolta fondi.

Naturalmente la disponibilità economica la società è cambiato notevolmente quando i fondatori hanno ceduto le redini a Facebook: con la produzione nelle mani di Zuckerberg, vista la disponibilità economica, le prospettive future per Oculus sono a dir poco rosee come già dimostrato con il recente lancio sul mercato di Oculus Go.

 

Share.

Leave A Reply