Google lancia sul mercato il nuovo Pixel 3A

In occasione della Google I/O, una conferenza dedicata agli sviluppatori tenutasi a Mountain View, il colosso della tecnologia ha colto l’occasione per mostrare al pubblico il suo Pixel 3A. Si tratta di un dispositivo che segna l’ingresso di Google nella fascia media di smartphone, essendo una sorta di versione “low budget” del Pixel 3.

Rispetto a tale modello, il nuovo prodotto di Google riprende alcune caratteristiche estetiche. La scocca sarà lucida e opaca in bianco o in nero, con anche la fotocamera che risulta pressoché identica (da 12 MP). Pixel 3A può vantare di due distinte versioni: una con display OLED da 5,6 pollici e una più grande, con un display da 6 pollici (definita per l’appunto XL).

Per il Pixel 3A molte similitudini rispetto al suo “fratello maggiore”

Per quanto riguarda il processore, si tratta di qualcosa di meno potente rispetto a Pixel 3: si parla infatti, del Qualcomm Snapdragon 670 (che va a sostituire il più prestante 845). A completare il comparto hardware vi sono i 4 GB di RAM e i 64 GB di memoria interna. Buone novità giungono anche dal lato batterie: anche se non sarà possibile usufruire della ricarica wireless, sarà disponibile quella veloce. La durata totale dovrebbe raggiungere, a detta degli sviluppatori, le 30 ore di autonomia con 3,000 e 3,700 mhA (a seconda che si scelga la versione standard o quella XL).

Su entrambi i modelli di Pixel 3A è montato il sistema operativo Android 9 (con 3 anni di aggiornamenti assicurati). A grandi linee dunque, si tratta di dispositivi che, almeno nelle intenzioni di Google, dovrebbero andare a “recuperare” i clienti che non hanno acquistato il Pixel 3 a causa del prezzo elevato… riuscirà il colosso di Mountain View nel suo intento?

I dispositivi in questione sono disponibili sul territorio italiano a partire dall’8 maggio, per un prezzo che dovrebbe aggirarsi attorno ai 400 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *