Google Nest Hello: una breve recensione

0

Una casa domotica è funzionale iniziando proprio dall’ingresso e, in tal senso, Google Nest Hello è un dispositivo estremamente interessante.

L’azienda Nest, acquisita da Google in tempi relativamente recenti, ha ideato un prodotto che si propone come una sorta di “spioncino digitale” in grado di interagire con i nostri smartphone, permettendo agli utenti di avere sempre sotto controllo la propria porta di casa.

Nonostante ciò, si tratta di un videocitofono wireless molto più complesso di quanto ci si possa aspettare. Un’installazione non semplicissima e un costo discretamente elevato (rispetto ad altri dispositivi simili) sono i principali difetti di un articolo che comunque, al di là di ogni possibile critica, si rivela alquanto interessante.

Primo contatto con Google Nest Hello

videocitofono wireless nest hello

Ancor prima di passare all’atto pratico dell’installazione, il design di Nest Hello è capace di attirare l’attenzione del futuro utente. Il corpo del dispositivo, che viene posto al di fuori della porta di casa, è di appena 4,3 x 11,7 x 2,6 centimetri e pesa circa 130 grammi. La forma rotondeggiante risulta alquanto piacevole e facilmente adattabile a una porta d’ingresso dal design moderno.

Nel dispositivo sono presenti i rilevatori a infrarossi e un anello luminoso RGB che rende visibile il bottone anche nelle ore notturne. Trattandosi di un oggetto che potrebbe essere posizionato anche su una parete senza protezioni, questo è stato appositamente realizzato con materiali che lo rendono resistente agli agenti atmosferici (resistenza ad acqua e polvere IPX 4).

Installazione

L’installazione del campanello smart è forse uno dei principali lati negativi del dispositivo. Se Google Nest Hello è destinato  a sostituire un videocitofono, gestire i collegamenti dei cavi potrebbe essere problematico e forse, sarà opportuno l’intervento di un tecnico.

In tal senso, è necessario controllare l’eventuale compatibilità del proprio impianto esistente rispetto al nuovo campanello prima di eseguire l’acquisto. Per fortuna, consci di tali potenziali difficoltà, i produttori offrono anche assistenza (naturalmente a pagamento) a domicilio, eliminando di fatto ogni problema.

Verificare la compatibilità prima dell’installazione

installazione del google nest hello

Esistono già alcuni campanelli avanzati che, per certi versi, risultano simili a Nest Hello. Chi ha già installato dispositivi di questo genere, ha qualche possibilità che la sostituzione e i cavi già presenti nell’impianto siano perfettamente compatibili con il campanello smart che si sta per installare. In ogni caso è meglio chiedere consiglio a un elettricista o contattare direttamente un tecnico Nest Pro per capire se è necessario eseguire eventuali modifiche sulla linea già esistente.

Un ottimo modo per fare una verifica preliminare è esaminare il cicalino del campanello preesistente. Se all’interno sono visibili due o più fili, vi sono probabilità che il sistema sia compatibile. Appurato ciò, è necessario sapere che Google Nest Hello ha necessità di un cavo di alimentazione con tensione di 12-24 V C. A meno di non essere tecnici però, il consiglio è comunque quello di rivolgersi a esperti per eliminare ogni sorta di dubbio e per evitare qualunque tipo di danno all’apparecchio.

Caratteristiche tecniche

Dopo un primo sguardo, possiamo finalmente concentrarci sul lato prettamente tecnico del campanello smart. Il dispositivo può vantare una telecamera HD in 4:3 (risoluzione massima 1280 x 720 Pixel) che, grazie al rilevatore di infrarossi già citato, è in grado di individuare chi si trova davanti alla porta anche in piena notte. L’angolo di visione di 160 gradi, permette di poter osservare tutto ciò che accade fuori dalla porta di casa.

Il microfono ad alta definizione, permette di interloquire con chi si presenta davanti a casa con un audio perfetto. Tra le altre cose, è anche possibile predisporre messaggi già registrati per rispondere in automatico quando non si è in casa. Va ricordato che il campanello smart, per funzionare a dovere, ha bisogno di una rete WiFi attiva e con un buon segnale.

L’applicazione

Non manca, come da prassi, un’app in grado di gestire Google Nest Hello. Essa permette di ricevere notifiche per ogni sorta di azione o suono che viene compiuto davanti alla porta di casa, potendo eventualmente comunicare con chi suona il campanello anche se in quel momento non si è fisicamente presenti in casa. Le notifiche possono naturalmente essere personalizzate a seconda delle proprie esigenze.

app google nest home
L’app del Nest Hello. Grazie a TheVerge per la foto.

Google Nest Hello e la sua integrazione in una casa smart

Trattandosi di un prodotto Google, è facile capire come questo dispositivo sia facilmente integrabile in qualunque ecosistema smart.

In tal senso, per esempio, attraverso Google Home sarà possibile ottenere le notifiche grazie agli speaker del dispositivo stesso. Oppure, per mezzo di Chromecast, è verosimile visualizzare le notifiche direttamente su tale piattaforma. Più recentemente, è stato ampliato il raggio d’azione del campanello, consentendo anche di poter rilevare la consegna, il ritiro o il furto di un pacco davanti alla porta di casa.

Prezzo e costi: il lato oscuro di questo prodotto

Se finora abbiamo inquadrato l’installazione come il principale inconveniente di Google Nest Hello, ora è giunto il momenti di analizzare il secondo, ovvero il prezzo e i costi. Il dispositivo, in vendita sul sito ufficiale di Google, è proposto al costo di 279 euro al momento della scrittura. Se la cifra elevata può essere giustificata dall’alto livello tecnologico del prodotto, va detto che se si vuole utilizzare tutte le possibili opzioni offerte dall’apparecchio vi sono costi aggiuntivi.

Per sfruttare al massimo tutte le funzionalità di questo campanello smart infatti, è fortemente consigliato effettuare un abbonamento con il servizio Nest Aware. In tal senso, i costi dell’eventuale ulteriore applicazione oscillano tra i 5 e i 30 euro mensili.

Conclusioni

Google Nest Hello è senza ombra di dubbio un campanello smart di altissimo livello. Al di là della qualità legata dei materiali utilizzati, che rendono il dispositivo adatto anche agli esterni, la grande capacità di integrarsi con una casa smart risulta evidente. A patto di avere una connessione Wi-Fi decente, il suo utilizzo può risultare un valore aggiunto concreto alla propria abitazione e alla sua sicurezza.

Al di là di eventuali problemi legati all’installazione, facilmente aggirabili attraverso l’ausilio di tecnici specializzati, i costi risultano essere il principale svantaggio di questo prodotto. Se il prezzo del dispositivo è già di per sé elevato, l’eventuale abbonamento ai servizi aggiuntivi legati a Nest Aware sono un costo fisso, non necessario, ma comunque consigliato, che l’utente deve tenere in considerazione.

Google Nest Hello

9.0 Eccellente

Un'ottimo videocitofono wireless con funzioni ampiamente smart. L'installazione non è semplice, ma si può prenotare un appuntamento con un tecnico specializzato.

  • Design 10
  • Funzionalità 10
  • Costo 7
Share.

Leave A Reply