Luminoodle, il sistema di retroilluminazione a LED per la tua TV

I televisori in commercio sono sempre più grandi e prestanti. Nonostante ciò, per aumentare l’esperienza dello spettatore esistono anche alcuni gadget esterni piuttosto interessanti. In questo articolo parleremo di Luminoodle, un sistema di illuminazione a LED semplice ma al contempo ingegnosa.

Si tratta di una striscia luminosa lunga quasi 3 metri di tonalità bianco puro (6000 Kelvin). Questa, alimentata tramite USB, presenta un’entrata da 5W (5V, 1A) e risulta estremamente facile da usare e pulire. Basta infatti tagliare la striscia a LED ogni 2 pollici per adattarla perfettamente al proprio televisore, realizzando un sistema di illuminazione bilanciata. Così facendo, è possibile ottenere delle immagini e un contrasto di colori più nitidi. Questo prodotto è dunque adattabile a qualunque tipo di modello di TV.

L’effetto creato dalle luci LED, garantisce anche un gioco di luci particolarmente piacevole a livello di design dell’intera stanza. La luce soffusa così creata infatti, è un vero e proprio tocco di classe per quanto riguarda il lato arredamento.

Luminoodle non affatica la vista e previene il mal di testa

Il sistema di retroilluminazione Luminoodle non risulta solo piacevole, ma anche salutare. Esso infatti riduce lo sforzo visivo e l’affaticamento della vista, fattori che causano spesso mal di testa a chi passa molto tempo davanti alla TV. Questa soluzione può essere dunque considerata ideale per i cinefili più incalliti e per i possessori di schermi estremamente grandi. Anche i film più lunghi dunque, possono essere seguiti nella loro interezza senza intervalli.

Luminooodle può vantare un anno di garanzia nonché di un servizio di assistenza cordiale e facilmente contattabile. Il dispositivo in questione è disponibile online sui principale store che si occupano di tecnologia a un prezzo leggermente inferiore ai 30 euro. Stando a quanto palesato dalle recensioni su Amazon Italia inoltre, il prodotto si è rivelato di gradimento alla maggior parte di utenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *