Mate X: Huawei lancia la sfida a Samsung

Abbiamo recentemente parlato di smartphone pieghevoli, con Galaxy Fold lanciato da Samsung. Non poteva dunque tardare la risposta di un altro colosso asiatico del settore come Huawei che ha lanciato il suo Mate X.

Il dispositivo, che sarà disponibile a metà anno, costerà quasi 2.300 euro confermandosi uno smartphone non alla portata di tutti. Naturalmente, in tal senso, l’attenzione è stata catturata dallo schermo. Una volta “aperto” questo si rivela un display da 8” OLED QHD+ con risoluzione da 2480 x 2200 pixel. Uno spazio a dir poco ampio che può essere ridotto semplicemente “piegando” lo schermo che, in tale condizione, misurerà
6,6” pollici. Il che si traduce in un’estrema duttilità del dispositivo, capace sia di risultare poco ingombrante che di offrire un’user experience di alto livello quando necessario.

Non solo un display pieghevole: ecco le caratteristiche di Huawei Mate X

Naturalmente le caratteristiche di questo smartphone così avanzato non si limitano al display. Su tutto spicca la predisposizione al 5G, una caratteristica che di fatto fa il Mate X attualmente il telefono più veloce al mondo in fase di download. Non solo: le due batterie da 4.500 mAh possono contare su una nuova tecnologia brevettata dalla stessa Huawei che consente di ottenere una ricarica rapida da 55W. Tradotto il tutto in termini pratici bastano 30 minuti per ricaricare da 0 all’85% le batterie.

Non vanno poi dimenticate altre caratteristiche come il processore
SoC Kirin 980 a 7 nm supportato da 8 GB di RAM e 512 GB di memoria per l’archiviazione dati. Nel complesso Mate X non si rivela una semplice copia di Galaxy Fold, ma un dispositivo che rappresenta il concetto di schermo pieghevole secondo Huawei. Il prezzo elevato, così come per il suo principale competitor, risultano al momento però un limite ancora troppo accentuato per la maggior parte delle tasche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *