Presentati a Las Vegas i televisori del futuro

I televisori del futuro? Enormi, con schermi curvi e ultra-HD. Questo è, in sintesi, quanto emerso al Consumer Electronic Show (nota più semplicemente come CES), la fiera annuale dell’elettronica di consumo tenutasi a Las Vegas in questi giorni.

In questa occasione, tutti i più grandi brand hanno mostrato ai consumatori i prodotti che stanno per lanciare sul mercato. La panoramica in tal senso è, come ogni anno, decisamente entusiasmante: alcuni prodotti presentati infatti rasentano la fantascienza.

 

I televisori del futuro? Una sfida tra i grandi marchi del settore

LG, per esempio, ha presentato quello che viene definito come il primo televisore arrotolabile al mondo, ovvero LG Signature Oled Tv R. Oltre allo schermo da 65 pollici e risoluzione 4K, si tratta di un dispositivo a scomparsa che quando non è utilizzato si “arrotola” e scompare all’interno di un apposito mobile. Come da copione, l’ultima fatica di LG supporta Amazon Alexa e Apple AirPlay 2. Prezzo? Il colosso asiatico non si è ancora pronunciato, ma sicuramente non si tratta di un dispositivo alla portata di tutti…

Un marchio storico per quanto riguarda le TV, anche se meno sulla cresta dell’onda, è la cara vecchia Panasonic. In occasione del CES di Las Vegas, l’azienda giapponese ha presentato il GZ2000, un televisore da 55 e 65 pollici. Si parla di alta qualità sia per quanto riguarda l’audio che per quanto riguarda la calibrazione del colore.

Dal canto sua, anche Samsung ha mostrato i denti. Con Window infatti, l’azienda ha presentato al pubblico un dispositivo a MicroLED modulare, componibile con più pannelli. Di questo televisore esistono due versioni: una che arriva sino a 75 pollici e una gigantesca da 219 pollici… anche in questo caso, il prezzo non sarà sicuramente abbordabile.

Alla kermesse si è presentata anche Sony che ha deciso di puntare forte sull’ampiezza del display. Il televisore Z9G infatti, sarà disponibile in due formati (da 85 e 98 pollici) che supportano la risoluzione a 8K.

Fonte: Ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *