Project xCloud: Microsoft “trasforma” l’Xbox in server

L’Electronic Entertainment Expo 2019, noto come E3 è in fase di svolgimento proprio in questi giorni. L’avvenimento più importante per quanto riguarda il mondo videoludico, non sembra essere partito con annunci che hanno scosso particolarmente i videogiocatori. L’attenzione infatti, sembra essere catturata principalmente ancora dall’annuncio di Google Stadia.

Proprio in tal senso però, l’evento di Los Angeles ha dimostrato come i big del settore sono intenzionati a puntare forte sul game streaming. Ne è un chiaro esempio Microsoft che ha presentato il proprio Project xCloud. Questo servizio trasformerà lXbox in una sorta di server. Gli utenti iscritti al servizio, potranno così giocare direttamente in streaming, collegandosi direttamente alla propria console senza passare dai server di Microsoft.

Secondo quanto affermato dal palco dell’E3, i videogiocatori avranno accesso all’intera libraria di titoli disponibili su Xbox One (compresi i titoli di Xbox Game Pass) da smartphone, tablet e PC. Una prima fase di test aperta al pubblico riguardante Project xCloud dovrebbe prendere il via nel prossimo mese di ottobre.

Se a ciò si aggiunge anche il progetto Arcade di Apple, appare evidente come “videogiocare” tramite streaming sia una prospettiva tenuta in grande considerazione dai colossi del settore.

Project xCloud non è l’unico annuncio Microsoft dell’E3 2019

Naturalmente questa non è stato l’unico annuncio di Microsoft che, sempre in occasione dell’evento, ha presentato al pubblico Project Scarlett. Stando a quanto affermato, si tratta di una nuova versione dell’Xbox. A quanto pare, essa sarà disponibile all’acquisto verso la fine del 2020.

Riguardo le specifiche tecniche, queste sono state rivelate attraverso un trailer. A quanto pare, la console sarà dotata di una CPU custom AMD, RAM GDDR6 e una memoria SSD di nuova generazione. Maggiori informazioni a riguardo saranno probabilmente rilasciate nel corso delle prossime settimane e/o mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *