Miglior soundbar: una guida completa all’acquisto [e top 6]

0

Negli ultimi anni si è diffuso parecchio il termine “soundbar. Cos’è realmente? Queste periferiche, collegabili a monitor o televisori, propongono un’esperienza sonora di alto livello senza dover per forza riempire la casa con innumerevoli casse.

Fino a qualche anno fa infatti, per poter godere di un impianto audio qualitativamente elevato, si utilizzava il famoso sistema surround. L’effetto sonoro restituito, avvolgente e coinvolgente, comportava però alcuni problemi. le tante casse infatti, oltre ad ingombrare notevolmente, avevano l’ulteriore difficoltà di dover posizionare cavi, che creavano impaccio ed esteticamente poco apprezzabili .

Al giorno d’oggi però, queste problematiche sono state superate proprio dalle soundbar, decisamente meno ingombranti, nonché spesso forti di tecnologie wireless. Questi dispositivi di ultima generazione in fatto di diffusione sonora, sono pensati appositamente per lavorare come singole casse, pur ottenendo una qualità e una varietà di timbri davvero impressionante. Pur essendo strumenti avanzati, questi prodotti si differenziano notevolmente uno dall’altro.

Soundbar: dai modelli economici sino a quelli di lusso

Si va dalla soundbar economica, magari prodotta in qualche nazione d’oriente e in vendita per un pugno di euro, sino a quella che arriva a costare  svariate centinaia di euro.

Esistono anche soundbar Samsung, Sony o di altri brand importanti che hanno alle spalle decenni di esperienza, sviluppando tecnologie superlative in campo musicale e che propongono prodotti top, per i raffinati degustatori della musica(ma a costi decisamente più elevati).

Muoversi in questo ambito non è certamente facile e, proprio da questa necessità, nasce questa piccola guida che ti consentirà di comprendere la tecnologia, le offerte e tutti i segreti di questi prodotti. Insieme esploreremo il settore, analizzando le migliori soundbar in commercio e come sceglierle in base alle caratteristiche tecniche dei prodotti stessi.

Miglior soundbar

Prima di passare a vedere ogni singolo modello nel dettaglio, ecco una tabella riepilogativa contenente tutti modelli che abbiamo scelto.

Modello
Sonos Playbar
Bose Soundbar 500
Samsung HW-MS550
Sonos Beam
Samsung HW-K450
Soundbar Creative Stage
Foto
Sonos Playbar, TV-Soundbar e Sistema Audio Wireless, Controllabile da Smartphone, Tablet e PC, Nero
Bose Soundbar 500, Bluetooth, Wi-Fi, HDMI, con Alexa integrata, 80 x 4,44 x 10,16 cm, Ingresso audio...
Samsung HW-MS550/ZF Soundbar, 89 x 7,1 x 13,05 cm, Nero
Sonos Beam Soundbar TV Smart, Compatibile con Alexa e Google Assistant Integrati, Bianco
Samsung HW-K335 Soundbar da 130W, 2.1Canali, Nero
Soundbar Creative Stage under-monitor a 2.1 canali con subwoofer per TV, computer e schermi...
Dimensioni
14 x 90 x 8,5
4,32 x 80,01 x 10,16
7,11 x 88,9 x 12,95
6,9 x 65 x 9,9 cm
90,85 x 29,95 x 36,1 (escluso subwoofer)
60,2 x 17 x 40,8 (escluso subwoofer)
Potenza
Non dichiarata
Non dichiarata
450W
220W
130W
160W
Canali in uscita
9
3
2.1
3
2.1
2.1
Modello
Sonos Playbar
Foto
Sonos Playbar, TV-Soundbar e Sistema Audio Wireless, Controllabile da Smartphone, Tablet e PC, Nero
Dimensioni
14 x 90 x 8,5
Potenza
Non dichiarata
Canali in uscita
9
Modello
Bose Soundbar 500
Foto
Bose Soundbar 500, Bluetooth, Wi-Fi, HDMI, con Alexa integrata, 80 x 4,44 x 10,16 cm, Ingresso audio...
Dimensioni
4,32 x 80,01 x 10,16
Potenza
Non dichiarata
Canali in uscita
3
Modello
Samsung HW-MS550
Foto
Samsung HW-MS550/ZF Soundbar, 89 x 7,1 x 13,05 cm, Nero
Dimensioni
7,11 x 88,9 x 12,95
Potenza
450W
Canali in uscita
2.1
Modello
Sonos Beam
Foto
Sonos Beam Soundbar TV Smart, Compatibile con Alexa e Google Assistant Integrati, Bianco
Dimensioni
6,9 x 65 x 9,9 cm
Potenza
220W
Canali in uscita
3
Modello
Samsung HW-K450
Foto
Samsung HW-K335 Soundbar da 130W, 2.1Canali, Nero
Dimensioni
90,85 x 29,95 x 36,1 (escluso subwoofer)
Potenza
130W
Canali in uscita
2.1
Modello
Soundbar Creative Stage
Foto
Soundbar Creative Stage under-monitor a 2.1 canali con subwoofer per TV, computer e schermi...
Dimensioni
60,2 x 17 x 40,8 (escluso subwoofer)
Potenza
160W
Canali in uscita
2.1

Definire le migliori soundbar può sembrare inizialmente complicato, sia per le innumerevoli proposte, sia perché tale genere di dispositivo presenta diverse sfaccettature e soluzioni, tutte gradevoli e allettanti, ma che rendono confuso chi si avvicina interessato a questo nuovo prodotto tecnologico. Ci si dovrà concentrare sulle esigenze personali, sugli usi e sulla collocazione prevista, senza lasciarsi trascinare dall’euforia degli accessori extra o dalle grandi performance presentate del venditore.  C’è chi usa le soundbar per ascoltare musica, chi si gode i propri film preferiti e chi invece le impiega nelle vesti di videogiocatore.

Noi ne abbiamo selezionate un totale di 6 ovvero due per ogni fascia di prezzo: alta, media ed economica.
Vediamole ora nel dettaglio.


Le più performanti

Se sei uno dei pochi fortunati che non ha limiti al proprio budget, dobbiamo obbligatoriamente attirare la tua attenzione su alcuni tra i dispositivi più prestanti e interessanti del settore.

Poter affrontare una spesa senza remore e senza margini, ecco che la proposta imprescindibile a cui non possiamo resistere e che ti esporremo, è senza alcun dubbio il must per eccellenza .

Sonos Playbar

sonos playbar

Una soundbar mostruosa!

Funzionalità

Costo

Valutazione

Cominciamo la lista dei prodotti con una soundbar davvero straordinaria.

Sonos Playbar è uno dei dispositivi attualmente migliori di questo settore. Stando a quanto affermato dai produttori, questo prodotto esegue 24 milioni di calcoli al secondo per consentire ai driver di trovare un equilibrio sonoro perfetto. I nove amplificatori digitale classe-D risultano perfettamente ottimizzati per i diffusori e, più generalmente, per tutta l’architettura acustica.

Per evitare interferenze di sorta, esiste inoltre un sistema mesh wireless peer-to-peer protetto con crittografia AES. Tradotto ciò significa che anche in assenza di cavi o fili, la possibilità di captare disturbi o interferenze con questo prodotto è praticamente nulla.

A livello puramente estetico Sonos PlayBar appare con una forma allungata, in linea con il design base delle soundbar. Le dimensioni risultano pari a 14 x 90 x 8,5 centimetri, per un peso complessivo di circa 4,5 chili. Inutile affermare come si tratti di un dispositivo facile da posizionare sia a parete, sia sopra o sotto un televisore.

vista laterale sonos playbar

Proprio la connessione con la TV è un altro punto forte del prodotto: dai lettori Blue-ray sino alle console, Sonos Playbar riesce a riprodurre fedelmente tutte le sorgenti collegate al televisore attraverso un unico ingresso. La compatibilità con i formati audio dalle TV è pressoché totale e include Dolby Digital 2.0, Dolby Digital 5.1 e PCM.

Il dispositivo è dotato di una singola porta Ethernet che consente di collegare la soundbar a una rete domestica cablata, è possibile regolare il volume direttamente con il telecomando della TV, tramite un telecomando universale, oppure scaricare l’app gratuita SONOS per gestire il tutto da smartphone, tablet, PC o Mac.

Il setup è inoltre semplicissimo, e si impiegano davvero pochi minuti ad installare questa soundbar e configurarla con i propri dispositivi. Da sottolineare inoltre come offra il supporto ad Amazon Alexa.

Nel complesso, si tratta di un prodotto di livello superiore, adatto a chi vuole il massimo sotto il punto di vista audio dal proprio televisore. Anche se il prezzo si può considerare importante, la qualità garantita è straordinaria.

In breve

Pro

  • Qualità sonora
  • Installazione
  • Supporto ad Alexa
  • Design

Contro

  • Prezzo elevato

Link

amazon_button_table

Bose Soundbar 500

soundbar bose 500

Una delle migliori soundbar ad un prezzo allettante

Funzionalità

Costo

Valutazione

A prescindere dal budget, se non si è dei grandi cinefili può sembrare esagerato spingersi oltre un target di spesa. In questo senso Bose Soundbar 500 è un dispositivo di alto livello, con un costo che però scende rispetto al modello precedente senza compromette qualità sonora o caratteristiche.

Iniziamo esaminando Bose Soundbar 500 nel suo aspetto esteriore.
A livello estetico, il dispositivo è sobrio e facilmente integrabile in pressoché qualunque contesto, dagli arredamenti più classici, sino a quelli moderni; merito delle linee molto pulite e del design minimale.
Si presenta con un peso globale di 3,2 chili e con dimensioni pari a 4,3 x 80 x 10,2 centimetri.

Uno dei principali punti di forza di Bose Soundbar 500 è la possibilità di interfacciarsi con assistenti vocali come Alexa e Google Assistant e interagire con tutti i principali software audio-video proposti sul mercato. Che si tratti di Spotify o Amazon Music infatti, è possibile connettere la propria libreria musicale al congegno tramite connessione Bluetooth o Wi-Fi. Sempre lato prettamente software, da segnalare la presenza dell’app Bose Music, che facilita ulteriormente l’interazione dell’utente con la soundbar. Questa consente non solo di controllare la periferica, ma anche di gestire praticamente qualunque impostazione della stessa.

La resa sonora, come ci si aspetterebbe, è ottima, ma se si è davvero appassionati è possibile espandere le capacità di questo accessorio acquistando un subwoofer e due woofer sempre dalla Bose prodotti. Per la maggior parte delle situazioni non sono comunque necessari essendo la soundbar già eccellente di suo.

Parliamo quindi di una soluzione di alto livello che, pur avendo un prezzo comunque importante, è meno oneroso di altri prodotti top di gamma.

In breve

Pro

  • Buona qualità sonora
  • Ottima integrazione con assistenti vocali e app
  • Design pulito
  • Prezzo accessibile

Contro

  • Nessuno da evidenziare

Link

amazon_button_table

Ottimo equilibrio tra qualità e prezzo

I prodotti proposti sino ad ora sono effettivamente per una clientela particolare, che non ha molti problemi economici, ma la maggioranza di noi, ossia il cliente medio, può ambire a questa innovazione tecnologica applicando un semplice accorgimento.

Un giusto equilibrio tra la qualità del prodotto e le sue possibili potenzialità, in concomitanza di un prezzo che non pesi eccessivamente sulle nostre finanze. Le prossime due soundbar dovrebbero sintetizzare questo concetto, offrendo il giusto punto d’incontro tra questi due parametri così importanti.

Samsung HW-MS550

soundbar samsung HW-MS550

Un brand sinonimo di qualità

Funzionalità

Costo

Valutazione

Con Samsung HW-MS550, vi è la dimostrazione concreta di come i grandi brand dell’elettronica vogliano puntare forte su questa tipologia di prodotto.

Principale punto di forza di questo modello è, senza alcun dubbio,  il Wireless Surround Kit. Questo consente di ampliare il sistema surround senza alcun ingombro di cavi. Ciò avviene abbinando alla soundbar ulteriori casse, di fatto creando un sistema surround multi-canale per un’esperienza audio estremamente coinvolgente (anche se per realizzare tutto ciò è necessario acquistare a parte il Wireless Rear Speaker Kit di Samsung).

Da non sottovalutare anche la modalità Smart Sound, che consente di selezionare manualmente una modalità audio, oppure di lasciare che sia il dispositivo ad effettuare una scelta, analizzando automaticamente il suono e riproducendo al meglio in formato ottimizzato per il contenuto che si sta guardando.

Il collegamento del dispositivo al televisore, se effettuato con specifici modelli Samsung, permette di fare a meno di  cavi e fili vari. Tutto ciò è possibile tramite connessione Bluetooth e Wi-Fi eliminando del tutto i disagi causati dalle connessioni “tradizionali”.

Sempre rispetto cavi e simili, va detto che Samsung HW-MS550/ZF presenta a livello di alimentazione un solo filo da collegare alla TV che mette in comunicazione i dispositivi e allo stesso tempo alimenta la soundbar. Ingombro minimo anche in questo senso dunque.

Il design proposto dal colosso coreano prevede un dispositivo con dimensioni di 7,1 x 88,9 x 13 centimetri e dal peso pari a 5 chili con una potenza di uscita da 450W.

Samsung HW-MS550 si candida come uno dei miglior soundbar da noi analizzati, per quanto riguarda l’equilibrio tra prezzo e prestazioni.

In breve

Pro

  • Ottimo rapporto qualità/prezzo
  • Possibilità di collegare ulteriori casse
  • Facile installazione

Contro

  • Nessuno da evidenziare

Link

amazon_button_table

Sonos Beam

sonos Beam

Un design unico ed un sound coninvolgente

Funzionalità

Costo

Valutazione

Con Sonos Beam torniamo a parlare di un brand già considerato nel capitolo dedicato alle soundbar di fascia alta.

Ciò che ce lo fa notare, in modo particolare, tra i suoi consimili è il design originale e pulito. Il modello in questione, dai bordi arrotondati, è disponibile in colorazione sia bianca che nera. Ideale dunque per progettazione d’interni con stili moderni ma, allo stesso tempo, adattabile anche ad altri contesti. Grazie alle dimensioni pari a 6,9 x 65 x 9,9 centimetri e al peso pari a 2,88 chili, risulta anche un dispositivo tra i più compatti del settore.

Sonos Beam si propone come una soundbar ideale per riprodurre musica, guardare la TV, ascoltare podcast e audiolibri, ma trova spazio anche nell’ambito videoludico.

Una caratteristica saliente del prodotto risulta inoltre il controllo vocale tramite Alexa, forte di un assetto far-field a cinque microfoni, capace di captare la voce da qualsiasi direzione e da qualunque punto nella stanza, anche quando la musica è al massimo volume. La riproduzione sonora appare bilanciata, soprattutto grazie ai quattro woofer ellittici e ai tre diffusori passivi, utili per rinforzare i bassi anche senza l’uso di sub-woofer. I cavi risultano ridotti al minimo: sono solo due, uno per l’alimentazione e uno (HDMI) per il televisore. Nel complesso, Sonos Beam è un modello a dir poco apprezzabile, risultando tra le migliori soundbar in rapporto a qualità offerta e prezzo attualmente disponibili sul mercato.

In breve

Pro

  • Eccellente rapporto qualità/prezzo
  • Design unico e disponibile in due colorazioni

Contro

  • Nessuno da evidenziare

Link

amazon_button_table

Le migliori soundbar economiche

E’ possibile trovare un apparecchio di questo genere valido e a prezzi più accessibili? Naturalmente sì. Con i due prodotti che seguono, dimostreremo come è possibile godersi una soundbar valida anche senza spendere una somma consistente.

Samsung HW-K450

soundbar samsung k450

Di marca ad un costo accessibile

Funzionalità

Costo

Valutazione

Le soundbar Samsung sono particolarmente apprezzate dall’utenza. Questo brand ha avuto l’accortezza di puntare su una gamma differenziata, ma soprattutto l’attenzione per tutta la clientela, creando un ventaglio di offerte che partono da soundbar di altissima qualità tecnologica. Soluzioni e ricerche all’avanguardia, immediatamente messe a disposizione del mercato e, chiaramente dal costo corrispondente, fino a prodotti molto accessibili, in termini economici, ma con soluzioni comunque gradevoli che possono far apprezzare l’armonia del suono anche affrontando cifre abbordabili  , come dimostra Samsung HW-K450.

Oltre alla compatibilità con il Wireless Rear Speaker Kit (come spiegato con il modello Samsung HW-MS550/ZF) va segnalata la presenza della modalità TV SoundConnect che consente di collegare il sistema home entertainment al TV (a patto che sia Samsung), eliminando fastidiosi cavi e mantenendo inalterata l’estetica della stanza. Oltre a quanto detto, vi è anche la modalità Surround Sound Expansion che permette di ampliare l’area di ascolto per ottenere un effetto sonoro più realistico.

L’intero sistema audio di Samsung HW-K450 può essere gestito tramite il proprio smartphone, grazie all’apposita App. Per quanto riguarda il lato prettamente hardware poi, va segnalata la presenza del subwoofer che, grazie alla tecnologia wireless, può essere posizionato a proprio piacimento all’interno della stanza. Questa soundbar si presenta probabilmente come la miglior opportunità low-cost per chi possiede già un televisore facente parte di questo brand.

Si tratta di un accessorio con misure pari a 90,9 x 29,9 x 36,1 cm e dal peso di 6,6 chili. Dimensioni dunque leggermente più ingombranti rispetto ai top di gamma, per un prodotto comunque di buon valore.

In breve

Pro

  • Prodotto di marca ad un ottimo prezzo
  • Subwoofer accessorio

Contro

  • Funziona al meglio solo con TV Samsung

Link

amazon_button_table

Creative Stage

soundbar creative stage

Costo minimo, resa altissima

Funzionalità

Costo

Valutazione

Con Creative Stage si riesce a portare a casa una soundbar abbattendo notevolmente i costi. Anche se il prodotto non può competere con i migliori dispositivi del settore, quanto proposto da Creative riesce a garantire comunque una buona qualità in quanto non difetta di applicazioni o di tecnologia mediocre o spartana, pertanto può comunque dare soddisfazioni all’acquirente con un costo che non abbiamo trovato eguali sul mercato..

La soundbar in questione si integra perfettamente al monitor del PC o del televisore, andando a posizionarsi al di sotto di esso. Nonostante ciò, è possibile montare il dispositivo anche a muro, grazie a un kit presente nella confezione al momento di acquisto. Il cavo per alimentare e collegare lo strumento a computer/televisore è unico, e ciò favorisce un certo ordine in salotto o sulla scrivania.

Il sistema da 160 Watt, garantisce un impianto di altoparlanti a 2.1 canali. Questo è abbinato a un subwoofer dedicato, capace di riprodurre bassi intensi e di alta qualità.

Altra caratteristica notevole di Creative Stage è il telecomando. Esso consente di accedere alle opzioni EQ preimpostate, per potersi godere al massimo spettacoli come film, videogiochi o musica. Da sottolineare anche la vasta gamma di opzioni di connettività che può contare sulla tecnologia Bluetooth, su un ingresso AUX da 3,5 mm, ingresso audio ottico e TV (ARC). Infine MP3 USB consente, tramite un supporto con file audio di tale estensioni, di trasformare la soundbar in un vero e proprio lettore di MP3.

A dispetto del prezzo dunque, Creative Stage si propone come un’alternativa intrigante, indicata anche a chi vuole dotare di un sistema del genere semplicemente al proprio PC.

Pro

  • Miglior soundbar economica
  • Buone caratteristiche tecniche

Contro

  • Non al pari di modelli superiori in termini di resa sonora

Link

amazon_button_table

Come funziona una soundbar

La soundbar è un accessorio, solitamente a forma di barra, utile ad amplificare l’audio in uscita dal televisore mantenendo una qualità elevata dello stesso.

Essa consente di affiancare con efficacia un televisore di alta qualità e dunque di rendere l’esperienza visiva e uditiva di altissimo livello. Di fatto, questo congegno tecnologico, tende a simulare il funzionamento del già citato sistema home theater, sfruttando la riflessione delle onde acustiche nell’ambiente.

Per ottenere questo effetto così particolare, alcuni modelli sono dotati di svariati altoparlanti interni, gestiti tramite un circuito elettronico che contribuisce a donare un effetto avvolgente al suono. Il risultato di questo “gioiello” è un suono in grado di competere con un sistema surround 5.1 se non 7.1.

La tecnologia, usata in questo contesto, riesce a creare la sensazione di una sorta di bolla acustica all’interno della stanza. Il suono dunque, viene percepito come non proveniente dalla soundbar, ma come se circondasse totalmente l’ascoltatore. I modelli di soundbar forniti di subwoofer e di ottima qualità, possono competere quasi alla pari dei sistemi home teather, pur risultando più economici e più facili da installare e utilizzare.

Qual è la differenza tra soundbar e home teather

Analizzati alcuni dei modelli più interessanti presenti sul mercato, risulta altresì curioso cercare di comprendere la differenza tra le soundbar e i sistemi home teather. Se il fine di questi strumenti è infatti lo stesso, le vie percorse per ottenere un suono qualitativamente eccelso, nonché avvolgente, sono diametralmente opposte.

Una soundbar è per sua natura compatta, essendo strutturata da una sola cassa – al massimo, con l’aggiunta di un subwoofer. Il suono emesso da questo dispositivo riesce ad “emulare” quello di un sistema dolby surround con una resa decisamente buona. Il tutto però, si riduce praticamente a una sola fonte sonora.

Un sistema home teather invece, è composto da una vera e propria compagine di più fonti che arrivano fisicamente a circondare l’ascoltatore. Ciò comporta senz’altro una qualità audio superiore ma spesso difficoltà nell’installazione e nella gestione per il posizionamento ideale di diverse casse talvolta ingombranti.

Un sistema di home theatre

Quindi meglio soundbar oppure home teather? Se quanto detto potrebbe spingere maggiormente su questo secondo prodotto, vanno però fatti alcune ulteriori considerazioni.

Oltre ad avere un costo nettamente maggiore i sistemi di home theatre infatti funzionano meglio in ambienti di ampie dimensioni o si rischia altrimenti di perdere punti in termini di resa sonora.


Come scegliere la soundbar adatta alle proprie esigenze

Come è facile intuire, non esiste una soundbar in assoluto indicata per tutti i tipi di utenti. Esistono infatti diversi parametri, tecnici o meno, che possono determinare se una soundbar è più o meno adatta ad un particolare fruitore. Di seguito, analizzeremo quali sono le caratteristiche da tenere in considerazione quando si intende scegliere un modello.

La potenza

Ogni prodotto presenta una diversa potenza, espressa in watt. Questa determina quanto sia potenzialmente forte l’emissione audio. Conviene dunque sempre puntare su una potenza maggiore? Decisamente no.

Nel caso si abbia a che fare con una stanza piccola, il wattaggio esagerato appare superfluo e ci si può facilmente assestare su valori inferiori ai 200 watt. Naturalmente se l’area di ascolto è molto vasta, questo parametro assume invece una certa importanza.

Cavo o wireless?

Sembrerebbe una domanda piuttosto scontata, eppure non lo è. Se la connessione wireless appare più comoda e anche visivamente la più piacevole, porta con sé delle controindicazioni.

Al di là delle batterie, che possono esaurirsi proprio nel bel mezzo di un film rovinando l’atmosfera, vi è il rischio di interferenze ambientali che possono influenzare negativamente l’audio. Una soundbar dotata di fili, è decisamente più ingombrante, ma elimina questo genere di problematiche.

una soundbar wireless

Con Subwoofer o senza?

A livello sonoro – ma anche visivo- una caratteristica evidente in un modello è la presenza o meno di un subwoofer.

Un subwoofer è un altoparlante woofer dedicato alla riproduzione di suoni a bassa frequenza. Se è “solo” utile quando si ascoltano film o si gioca a videogames, la sua importanza diventa fondamentale nel momento in cui si ascolta musica. Questa considerazione dunque, sottolinea come la presenza di un subwoofer è consigliata a chi vuole utilizzare l’impianto audio anche per deliziarsi con una melodia.

Qualità audio

Oltre ai bassi e del relativo subwoofer, vi sono tante altre particolarità che determinano la qualità o meno dell’audio. Si va dalle frequenze alle vie, il tutto finalizzato a ottenere la miglior condizione audio possibile. A meno che non si intenda utilizzare questo prodotto per ascoltare musica e concerti, una categoria medio-alta è già più che sufficiente per un utilizzo televisivo e nell’ambito dei videogiochi.

Connettività

Come è collegabile tale periferica con la televisione o il monitor? Esistono un gran numero di attacchi e vanno considerati, esaminando le apparecchiature già in nostro possesso, ancor prima di procedere all’acquisto .

Il tal senso si parla HDMI, TOSLink, USB, ingresso digitale ottico, ingresso digitale coassiale e RCA Stereo. Per quanto riguarda la qualità audio e le varie codifiche, HDMI è uno standard molto importante. Fare a meno di questo tipo di ingresso vuol dire limitare notevolmente lo strumento, rendendo pressoché impossibile le codifiche DTS-HD, Dolby Atmos, Dolby Digital, Dolby True HD.

Estetica

Anche l’occhio vuole la sua parte. Posizionare una soundbar in un contesto domestico può sminuire o arricchire l’arredamento di una stanza. Se per molti utenti questo parametro è semplicemente superfluo, per altri può avere, giustamente, la sua rilevanza.

sonos beam sotto tv
La Sono Beam ha un design che si integra perfettamente in tutti gli ambienti

In questo senso va ricordato che tali dispositivi possono essere posizionati sia sotto il televisore che direttamente a muro: un’opzione che può condizionare positivamente l’aspetto estetico del vostro ambiente.

Prezzo

Come già sottolineato, il prezzo delle soundbar può variare in una forbice molto ampia. Si va da dispositivi ultra potenti e super accessoriati in grado di sfiorare i 1.000 euro, sino alle soundbar economiche disponibili anche per meno di 100. Risorsa economica, effettivo uso e contesto sono fattori che possono determinare se e quanto è possibile e ragionevole spendere per un acquisto.

Conclusione

Una soundbar è un componente immancabile nella casa di ogni cinefilo che si rispetti. Degno sostituto dei costosi e ingombranti home teathre, si tratta di un gadget tecnologico facile da installare e capace di rendere estremamente immersiva la visione di un film o di un qualunque contenuto audiovisivo.

Orientarsi in questo mercato però, non è facile, con le tante caratteristiche offerte dai diversi modelli. La varietà, come si è potuto ampiamente appurare è estrema e, con questa breve guida, speriamo di aver chiarito le idee a riguardo.

Share.

Leave A Reply